venerdì 17 febbraio 2012

Sui banchi di scuola

Stanotte ho fatto uno di quei sogni in cui non succede nulla, uno di quelli in cui il tuo cervello non si sforza di inventare situazioni nuove o di mischiare esperienze quotidiane e fantasie, ma uno di quei sogni che assomigliano invece, tanto, a ricordi.
Ho sognato i miei anni all'università. Trieste, le sue rive, il mare e il percorso dalla stazione alla facoltà, che a volte facevamo, in autobus, sulla 30, o a piedi, quando gli autobus non si fermavano perché troppo pieni.
Le lezioni, gli appunti presi a turno con le mie amiche (quanto mi mancano?), le code interminabili in segreteria, gli esami e i tanti, troppi caffè al bar di economia. Si il mio sogno sapeva di capo in b tanta special (caffè macchiato in bicchiere di vetro con tanta schiuma e cacao, per chi non è familiare con il codice di decodificazione del caffè nei bar triestini).
Uh ragazze che nostalgia! Al risveglio mi sono sentita subito vecchissima!

Quindi, una volta davanti allo schermo, mi è venuta voglia di cercare un matrimonio che avesse a che fare con la scuola, con la gioventù, con quell'ingenuità che si conserva quando la tua più grande responsabilità consiste nel farti una cultura. Quello che ho trovato negli archivi di Snippet & Ink ha una connotazione molto americaneggiante, che sa di telefilm adolescenziali (che adoro… my guilty pleasure), cheerleaders, matite e lavagne, mele da regalare alla maestra. Ma fa lo stesso, mi è piaciuto tanto e lo "facciamo andare"comunque, che ne dite?
Due sposi che si sono conosciuti alle medie non potevano che scegliere questo tema perfetto per loro!

 

Bello no?
Se avete conosciuto il vostro futuro marito sui banchi di scuola fateci un pensierino!
Unbacio a tutte e buon week end!
Laura



6 commenti:

  1. eheheh! Capisco la nostalgia :-) E questo matrimonio e' delizioso! Adoro il modo che hanno gli americani di osare without shame! Dopotutto il matrimonio e' il "tuo" giorno per eccellenza ed e' giusto decidere di celebrarlo come meglio si crede. Io e mio marito infatti decidemmo di sposarci sul portico della casa di mia suocera a Berkeley. Detto fatto. Lo decorammo a nostro piacimento e tutto venne fatto in una calda e confortevole atmosfera di famiglia. Grazie per questo tuo dolcissimo post! Have a wonderful day!!!

    RispondiElimina
  2. Romanticissimo!
    ...e davvero originale...
    per ripercorre una bella storia d' amore dal punto in cui è iniziata!
    Agnese... dalla sua "cuccia"!

    RispondiElimina
  3. Cara Laura,
    il matrimonio è bellissimo, ma le tue parole sui sogni che profumano di ricordi o sui ricordi che sconfinano nel sogno, ancora di più! Complimenti per il tuo bel blog che a suo tempo è stato fonte d'ispirazione per il mio matrimonio e continua ad esserlo anche ora che è passato quasi un anno!

    RispondiElimina
  4. Singolare e inusuale!!!
    Mi piace molto....un saluto a tutti

    Fabi

    RispondiElimina
  5. Conosciuto in biblioteca va bene comunque?? Bellissimo il vestito della sposa!!

    RispondiElimina
  6. Lovely pictures!

    I have a boticca.com giveaway on my blog.. it would mean a lot if you visit my blog and check it out! See you there :)

    You are one step away from winning $100! Click the link below to enter my giveaway! :)
    Enter boticca.com giveaway, win $100
    ♥ www.thegirlatfirstavenue.com

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails